Questa ricetta è una variante della vera Pasta alla Carrittera, che va preparata senza pomodoro e con soffrittura del condimento.

Tempo di preparazione: 10/15 min.
Tempo di riposo: 2 ore minimo

Per 2 persone:

  • 160/200 gr. di pasta
  • 500 gr. pomodorini
  • 2 spicchi d’aglio
  • 10 gr. di basilico tritato
  • 3 ctav ricotta salata o ragusano dop
  • 5 ctav olio
  • ½ cte sale
  • 1 peperoncino piccante fresco

Praticate ai pomodorini un’incisione a croce nella parte opposta al picciolo in modo da facilitare la spellatura.

Scottate i pomodorini in acqua bollente per un minuto circa, fateli raffreddare un poco, quindi spellateli e tagliateli a pezzettini.

In una terrina mettete aglio, peperoncino e basilico tritati insieme alla ricotta salata al sale e all’olio, aggiungete i pomodori, amalgamate per bene con cucchiaio o forchetta quindi lasciate il tutto in infusione per almeno 2 ore, io preferisco lasciarli in frigo per mezza giornata almeno.

Un’oretta prima di fare la pasta tirate fuori dal frigo il condimento per stemperarlo un po’, quindi cuocete la pasta (in questo caso ho preferito le orecchiette pugliesi), scolatela e amalgamatela al condimento alla carrittera.

A tavola è consigliabile un’ulteriore spolverata di ricotta salata.

Alternativa: in estate è buonissima anche con pasta fredda, come un’insalata di pasta.