Share on Google+Share on FacebookPin on PinterestTweet about this on Twitter

Gli gnocchi (pezzi di impasto tondeggiante) sono un piatto molto diffuso in vari paesi del mondo, con differenze anche abbastanza marcate da zona a zona.

Possono essere preparati con farine differenti: frumento, semola, patate, mais, pane secco etc.
In italia i più diffusi sono a base di patate e farina e quelli tipici di roma con il semolino, ma esistono di molti altri tipi in base alle regioni come i canederli trentini (knodel in tedesco).

Tempo di preparazione: 75 min

Per 4 persone:

  • 450 gr. di patate a pasta bianca o patate vecchie
  • 150 gr. di farina 0
  • 1 uovo
  • sale q.b.

Per prima cosa occorre preparare le patate. Prendete 2 o 3 patate dello stesso diametro e mettetele in una pentola coprendole di acqua a temperatura ambiente. Fatele cuocere per circa 40 minuti contanto da quando l’acqua raggiunge l’ebollizione e controllando comunque che siano effettivamente cotte.
Una volta cotte, pelatele, schiacciatele e mettetele su un ripiano infarinato facendole raffreddare un po’.

Quando si saranno intiepidite aggiungete un po’ di sale e il resto della farina, e lavorate la pasta. Quindi aggiungete l’uovo e impastate fino a rendere l’impasto morbido e non appiccicoso, nel caso aggiungendo altra farina. Usando patate a pasta bianca il problema dell’appicicamento è molto inferiore e quindi si può usare meno farina. Ottime sono anche le patate vecchie mentre sono assolutamnte da evitare le novelle.

Tagliate l’impasto in 4 o 5 parti e con ognuno di questi fate un salsicciotto di circa 2 cm di diametro quindi con un coltello tagliateli a pezzetti come nella foto.

Usando una forchetta o un attrezzo come quello verde in foto, passatevi un po’ di farina sul pollice e con un colpo secco trascinate gli gnocchi in modo che si arrotolino su se stessi.


Per evitare che si appiccichino l’uno all’altro riponeteli, distanziati l’uno dall’altro, in un vassoio cosparso di farina.

Per la cottura bastano pochi minuti, buttateli in abbondante acqua bollente e salata, girateli con un cucchiaio di legno in modo che non si attacchino sul fondo della pentola e quando vengono a galla tirateli fuori con la schiumarola direttamente nella padella con il condimento.

Preparazione veloce:
È possibile cuocere le patate al vapore già sbucciate e tagliate in pezzi. Si risparmiano 20/25 minuti ma l’impasto risulterà più umido e quindi richiederà l’aggiunta di ulteriore farina. Usando patate a pasta bianca il risultato sarà comunque buono mentre con le patate a pasta gialla si potrebbe essere costretti ad aggiungere troppa farina rendendo lo gnocco troppo gommoso.

Ricette con gli gnocchi:
Gnocchi con il Gorgonzola
Gnocchi alla sorrentina della Sonia