Share on Google+Share on FacebookPin on PinterestTweet about this on Twitter

La pasta alla Norma è una delle ricette classiche della cucina siciliana.
Il nome, alla Norma, richiama l’opera più famosa del grande compositore catanese Vincenzo Bellini, in quanto questo piatto, così come l’opera, rappresenta la perfezione.

Questa ricetta differisce leggermente dall’originale per la presenza di maggior aglio e per le melanzane tagliate a dadini invece che a fette.

Tempo di preparazione: 90 min

Per 2 persone:

  • 160/200 gr. di pasta corta
  • 1 melanzana
  • 200 gr. di passata di pomodoro
  • 4 spicchi d’aglio
  • 8/10 foglie di basilico
  • ricotta salata
  • sale q.b.
  • origano (facoltativo, se piace)
  • peperoncino (facoltativo, se piace)


Tagliate la melanzana a fette di circa mezzo centimetro, mettetele a strati in uno scolapasta, ricoprite ogni strato di sale e lasciatele sgocciolare per un’oretta buona.

In un tegame fate imbiondire l’aglio (2 spicchi interi che poi rimuoverete e gli altri 2 tagliati a pezzettini), quindi aggiungete la passata di pomodoro e metà circa del basilico fatto a pezzi.

Lavate e asciugate le melanzane, tagliatele a cubetti e fatele friggere in un tegame a parte, quando sono rosolate asciugatele con carta assorbente e aggiungetele alla salsa.

Aggiungete la pasta che nel frattempo avete preparato, il rimanente basilico e abbondante ricotta salata, saltate per 10/20 secondi, spegnete il fuoco e fate mantecare.

Servite in tavola dove volendo potete aggiungere altra ricotta e basilico fresco.