Share on Google+Share on FacebookPin on PinterestTweet about this on Twitter

Tempo di preparazione: 3/5 giorni

  • semi di vario tipo
  • sacchetto di canapa
  • oppure un contenitore di vetro


I germogli hanno proprietà nutritive eccezionali: proteine, vitamine, sali minerali, oligoelementi, enzimi, aminoacidi.

Qualsiasi tipo di seme può essere fatto germogliare, ma non tutti sono adatti per un uso alimentare. In particolar modo è meglio evitare le solanacee (patate, pomodori, melanzane).

I semi più adatti per uso alimentare dopo la germogliazione sono azuki, fagioli, lenticchie, ceci, piselli, riso, grano, orzo, farro, ravanello, aglio, broccolo, mandorle, lino, senape, girasole.

I metodi più diffusi per la geremogliazione sono il sacchetto di canapa o di lino, maggiormente indicato per i legumi e il vaso di vetro maggiormente indicato per i cereali.

Prima di mettere i semi nel contenitore è necessario lasciarli in ammollo per 12/24 ore a seconda del tipo di seme. In ogni caso ricordarsi che i semi aumentano di volume quindi bisogna lasciare molto spazio libero nel contenitore.

Sacchetto di Canapa o Lino

sacco-canapaSciacquare i semi, metterli nel sacchetto e bagnare il tutto.
Per i 4/5 giorni successivi è necessario bagnare il sacchetto per 2/3 volte al giorno in modo da mantenerlo sempre umido. Il metodo migliore quindi è appendere il sacchetto sul lavandino della cucina in modo che possa sgocciolare.

Vaso di Vetro

Sciacquare i semi e metterli ancora umidi nel vaso. Usare una garza a trama larga fissata all’imboccatura con un elastico per tappare il vaso.
Per 2/3 volte al giorno sarà necessario riempire il vaso di acqua e poi inclinare il contenitore per far fuoriuscire l’acqua in eccesso. I semi dovranno essere sempre umidi ma non in ammollo. I semi germoglieranno in 3/5 giorni.

I germogli come alimento

Se i germogli sono cresciuti al buio prima di consumarli sarà bene arricchirli di clorofilla semplicemente esponendoli per qualche ora alla luce naturale (non al sole).

Una volta pronti basterà sciacquarli e consumarli. Alcuni li mangianio con tutto il seme e la buccia, altri (credo la maggioranza) preferiscono mangiare il solo germoglio.

È possibile conservarli in frigo per circa una settimana.